mar 21, 2017

Nell’ambito di una manovra di alleggerimento fiscale, la Croazia ha rivisto i livelli di imposta sui redditi d’impresa per l’anno fiscale 2017.

L’aliquota sui redditi d’impresa è ora del 18%, rispetto al 20% dell’anno fiscale precedente, per le imprese che percepiscono redditi d’impresa superiori ai 3 milioni di Kune (circa 394.737 Euro). Invece, per le imprese contribuenti con un reddito inferiore a 3 milioni di Kune è prevista l’applicazione di un’aliquota pari al 12%.

Le nuove aliquote sono applicabili dal 1 gennaio 2017 e riguardano le imprese indipendenti con scopo di lucro, imprese sussidiarie di società straniere e società che controllano capitali azionari.

Ricordiamo che un’impresa è considerata residente se è costituita e registrata in Croazia o è controllata e gestita in Croazia. Un’impresa può essere considerata residente anche se svolge attività imprenditoriale nel territorio croato che rientri nei criteri nazionali di organizzazione stabile.

Le imprese croate residenti pagano le imposte sui profitti realizzati in Croazia e all’estero, mentre le imprese non residenti (es. sussidiarie) pagano le imposte solamente sui profitti realizzati in Croazia.